Etica in A.B.A.

  • Disclaimer: le parole qui sotto non sono l’opnione del Behavior Analisys Certification Board (d’ora in poi chiamato Board). Le parole riportate sono la mia opinione personale e vanno prese come casi generali, non sul vostro specifico caso. Se avete dubbi sulla vostra situazione particolare, potete contattare direttamente il Board a questo indirizzo: https://www.bacb.com/contact-us/

Questa serie di articoli ha lo scopo di aiutare i genitori a comprendere cosa si intende per etica nel mondo dell’ABA ed evidenziare gli strumenti che sono a disposizione delle famiglie per segnalare chi ha un comportamento professionale non etico.

Qualunque professionista faccia riferimento al Baord Americano deve seguire il codice etico emesso al Board. A questo link il Codice etico in italiano:

https://www.bacb.com/wp-content/uploads/2017/09/BACB-Professional-and-Ethical-Compliance-Code-for-Behavior-Analysis-Italian-2017-8.pdf

Negli articoli seguenti descrivero’ e spiegero’ alcuni dei codici che piu’ facilmente portano a violazioni.

Per ora, vorrei fare un discorso generale:

  • A questo link le informazioni del Board per le segnalazioni: https://www.bacb.com/notice/
    e a quest’altro link il form in italiano per fare una segnalazione: https://www.bacb.com/wp-content/uploads/2017/09/170317-notice-of-alleged-violation-italian.pdf
    Potete mandare la segnalazione in Italiano. Se avessero problemi vi contatteranno loro per chiarire. Io consiglio pero’, se avete modo, almeno di compilare il form in lingua inglese: questo velocizza il processo.
  • Possono essere segnalati al Board comportamenti non in linea con il codice etico messi in atto da BCBA, BCaBA, RBt e i candidati a queste certificazioni. Questo e’ un aspetto importante: puo’ essere segnalato, ad esempio, anche chi un giorno vorrebbe diventare BCBA e al momento e’ in formazione. Questo per tutelare ancora di piu’ le famiglie e i loro bambini: chi non segue il codice etico dal primo giorno, va ripreso e segnalato.
  • Le segnalazioni sono anonime. Nel form per segnalare vi viene chiesto nome e cognome e i contatti (email e telefono), ma questi sono per il Board, nel caso abbia bisogno di chiarimenti su quanto scritto nel form. La persona che viene segnalata non ha accesso a queste informazioni.

Ma perche’ e’ importante che anche i genitori segnalino al Board i professionisti che non seguono le linee etiche?

La segnalazione e’ fondamentale per mantenere la qualita’ dei servizi offerti. Sono i genitori che ricevono il servizio di questi professionisti e quindi sono le persone migliori (a volte le uniche) a riportare al Board i comportamenti scorretti delle persone certificate. Solo riportando al Board i comportamenti non adeguati e’ possibile fermare e arginare questi comportamenti.

Sebbene fare una segnalazione non sia la priorita’ dei genitori, provare a pensare questo: facilmente chi si comporta in modo non etico, lo fa piu’ di una volta. Se qualcun altro avesse riportato il comportamento non etico al Board, ora voi non vi trovereste in questa situazione. Nn sarebbe stato meglio? Penso proprio di si’. Quindi con la segnalazione al Board potete aiutare altre famiglie a non trovarsi nella stessa situazione in cui siete voi ora.

 

 

 

 

 

 

 


Luisa Gatto – Psicologa e Analista del Comportamento BCBA.
Piu’ di 10 anni di esperienza nell’aiutare le famiglie e i bambini con disabilita’, specialmetne a casa e a scuola. Dopo aver lavorato in Itaia fino al 2015, ora lavora negli USA dove ha completato il training e ha preso la certificazione BCBA. Attualmente lavora come supervisore BCBA a San Diego, California, seguendo sia bambini che adulti con varie disabilita’.

Per contatti: luisa.gatto@gmail.com

Commenta

commenti

Raffaele Ettrapini

Laureato in Psicologia, Neuroscienze, all’ Università degli Studi di TRENTO. Iscritto all’Albo degli Psicologi di Trento. Specializzando presso la Scuola di Psicoterapia Cognitiva di Verona. Iscritto a ISAAC ITALY. Si è specializzato nell’ ambito dei disturbi dello Spettro autistico attraverso la partecipazione a Master, Corsi di formazione e di perfezionamento. Ha svolto attività di ricerca e collabora con il Dipartimento di Scienze della Cognizione e della Formazione, Laboratorio di Osservazione Diagnosi e Formazione (ODFLab), dell’Università degli Studi di Trento.