Sindrome di Asperger: definizione, sintomi e diagnosi

Quando incontri qualcuno che ha la sindrome di Asperger, potresti notare due cose subito. È intelligente come gli altri, ma ha più problemi con le abilità sociali. Tende anche ad avere un’attenzione ossessiva su un argomento o ad eseguire sempre gli stessi comportamenti.

I medici pensavano ad Asperger come a una condizione separata. Ma nel 2013, l’ultima edizione del libro standard che gli esperti di salute mentale utilizzano, chiamato The Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (DSM-5), ha cambiato il modo in cui è classificato.

Oggi, la sindrome di Asperger non è tecnicamente più una diagnosi a sé stante. Ora fa parte di una categoria più ampia chiamata disturbo dello spettro autistico (ASD). Questo gruppo di problemi di salute mentale correlati condivide alcuni sintomi. Anche così, molte persone usano ancora il termine Asperger’s.

La condizione è ciò che i medici chiamano un tipo di ASD “altamente funzionale”. Questo significa che i sintomi sono meno gravi di altri tipi di disturbi dello spettro autistico.

Il DSM-5 include anche una nuova diagnosi, chiamata disturbo della comunicazione socialmente pragmatico, che ha alcuni sintomi che si sovrappongono a quelli di Asperger. I medici lo usano per descrivere persone che hanno difficoltà a parlare e scrivere, ma hanno un’intelligenza normale.

Sintomi

Cominciano presto nella vita. Se sei una mamma o papà di un bambino che ce l’ha, si può notare che non riesce a stabilire un contatto visivo. Si può anche scoprire che il vostro bambino sembra imbarazzante in situazioni sociali e non sa cosa dire o come rispondere quando qualcuno gli parla.

Egli può perdere gli spunti sociali che sono evidenti ad altre persone, come il linguaggio del corpo o le espressioni sui volti delle persone. Per esempio, potrebbe non rendersi conto che quando qualcuno incrocia le braccia e le rughe, è arrabbiato.

Un altro segno è che il vostro bambino può mostrare poche emozioni. Può non sorridere quando è felice o ridere a uno scherzo. Oppure può parlare in modo piatto e robotico.

Se il vostro bambino ha la condizione, può parlare di se stesso la maggior parte del tempo e zero con molta intensità su un singolo argomento, come rocce o statistiche calcistiche. E potrebbe ripetersi molto, soprattutto su un argomento che gli interessa. Potrebbe anche fare gli stessi movimenti più e più volte.

Potrebbe anche non gradire il cambiamento. Per esempio, può mangiare lo stesso cibo per la colazione ogni giorno o avere difficoltà a spostarsi da una classe all’altra durante il giorno di scuola.

Come ottenere una diagnosi

Se notate segni nel vostro bambino, consultate il vostro pediatra. Egli può indirizzarvi a un esperto di salute mentale specializzato in ASD, come uno di questi:

Psicologo. Fa diagnosi e tratta i problemi con le emozioni e il comportamento.

Neurologo pediatrico. Tratta le condizioni del cervello.

Pediatra dello sviluppo. E’ specializzato in problemi di linguaggio e di linguaggio e altri problemi dello sviluppo.

Psichiatra. Ha esperienza nelle condizioni di salute mentale e può prescrivere farmaci per curarle.

La condizione è spesso trattata con un approccio di squadra. Ciò significa che potreste vedere più di un medico per la cura del vostro bambino.

Il medico farà domande sul comportamento di vostro figlio, tra cui:

Quali sono i suoi sintomi e quando li ha notati per la prima volta?

Quando il vostro bambino ha imparato a parlare per la prima volta e come comunica? Si è concentrato su argomenti o attività?

Ha amici e come interagisce con gli altri?

Poi osserverà vostro figlio in diverse situazioni per vedere di persona come comunica e come si comporta.


Il trattamento

Ogni bambino è diverso, quindi non c’è un approccio uguale per tutti. Il vostro medico potrebbe aver bisogno di provare alcune terapie per trovarne una che funzioni.

I trattamenti possono includere:

Formazione sulle abilità sociali. In gruppi o sessioni individuali, i terapeuti insegnano a vostro figlio come interagire con gli altri e come esprimersi in modi più appropriati. Le abilità sociali sono spesso meglio apprese modellando il comportamento tipico.

Terapia della lingua parlata. Questo aiuta a migliorare le capacità di comunicazione dei vostri figli. Per esempio, imparerà ad usare un normale schema di salita e discesa quando parla piuttosto che un tono piatto. Avrà anche lezioni su come tenere il passo con una conversazione a due vie e capire gli spunti sociali come i gesti delle mani e il contatto visivo.

Terapia cognitivo-comportamentale (CBT). Aiuta il vostro bambino a cambiare il suo modo di pensare, in modo che possa controllare meglio le sue emozioni e i comportamenti ripetitivi. Egli sarà in grado di ottenere una maniglia su cose come esplosioni, crolli e ossessioni.

Educazione e formazione dei genitori. Imparerete molte delle stesse tecniche che viene insegnato al vostro bambino in modo da poter lavorare sulle abilità sociali con lui a casa. Alcune famiglie vedono anche un consulente per aiutarli ad affrontare le sfide della vita con qualcuno con Asperger’s.

Analisi del comportamento applicato. Si tratta di una tecnica che incoraggia le abilità sociali e di comunicazione positiva nel vostro bambino – e scoraggia il comportamento che preferite non vedere. Il terapeuta userà lode o altri “rinforzi positivi” per ottenere risultati.

Con il giusto trattamento, il bambino può imparare a controllare alcune delle sfide sociali e di comunicazione che si trova ad affrontare. Può fare bene a scuola e continuare ad avere successo nella vita.