Al ristorante con Blue alla locanda Il Barba che produce pasta e inclusione sociale e lavorativa

14

In occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo di venerdì 2 aprile, due realtà presenti sul territorio della Vallagarina hanno  avviato tra loro una relazione sinergica  affinché i ragazzi con disturbo dello spettro autistico possano integrarsi in un ambiente inclusivo e consapevole, unione tra realtà che hanno nell’innovazione un punto cardine.

Needius , giovane società di Rovereto, nata nel 2013 da Nicola Filippi, Jacopo Giovanni Romani e Raffaele Ettrapini, ha come valore quello di individuare e realizzare soluzione tecnologiche innovative per migliorare la qualità della vita delle persone con disturbi del neurosviluppo. La loro attività si sviluppa quotidianamente in tale direzione attraverso l’analisi del bisogno delle persone con bisogni speciali cercando, attraverso la realizzazione di prodotti innovativi, di compensare il divario con le persone neurotipiche, sia dal punto di vista individuale sia da quello sociale, incrementando la possibilità di attuare una vera inclusione sociale delle persone con disabilità. Per inclusione sociale qui si intende la possibilità che viene data a tutte le persone di sentirsi accolti come parte attiva all’interno.

Proprio per tale ragione Needius ha scelto, in occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza Dell’Autismo, di donare due comunicatori Blu(e) alla realtà che, nel territorio della Vallagarina, meglio esprime tale visione: la Cooperativa Sociale Dal Barba. Dal Barba, infatti, è un’innovativa realtà imprenditoriale e sociale che formula i propri progetti e fonda le proprie azioni su un obiettivo: sostenere, attraverso specifici percorsi personalizzati, l’inclusione sociale di giovani con disturbi del neurosviluppo, mediante lo strumento del lavoro. La visione che orienta le attività della Cooperativa è dunque la promozione di una cultura della coesistenza quotidiana, positiva e solidale, nella diversità di caratteristiche di cui ciascuno è portatore.

La scelta di donare i comunicatori ha come fine quello di consentire anche alle persone con difficoltà comunicativa esprimere i propri bisogni e i propri desideri riuscendo così ad incrementare quelle relazioni che si vengono a creare in un contesto così accogliente.

Questa donazione vuole essere solo il primo passo di una collaborazione che vedrà Needius promuovere, attraverso la propria rete vendita, anche la conoscenza della pasta prodotta presso il Laboratorio multifunzionale  della Cooperativa Dal Barba. I prodotti, infatti, sono stati preparati mediante il coinvolgimento di giovani con disturbi del neurosviluppo e con ingredienti provenienti da coltivazioni e da lavorazioni locali. Ogni ragazzo coinvolto ha la possibilità  – a seconda del proprio grado di competenze e alle proprie abilità – di sperimentarsi o nella produzione vera e propria della pasta, attraverso l’utilizzo dei macchinari, o attraverso il processo di confezionamento del prodotto essiccato .