Un nuovo video, postato da Fast Company, integra riprese dal vivo con animazioni speciali, immaginando l’esperienza sensoriale delle persone affette da disturbo dello spettro autistico (ASD).

 

I suoni sono forti, caotici, le immagini cambiano bruscamente attraverso forme vorticose e colori vivaci. Gli oggetti e le persone non sono mai visibili nella loro interezza, ma sono rappresentati da piccole parti. La persona va cosi in sovraccarico sensoriale, una situazione comune per le persone con ASD. I sensi diventano iper-stimolati, rendendo il mondo intorno alla persona travolgente e incompresa.

Alcuni programmatori e sviluppatori hanno cercato di creare simulazioni per aiutare a comprendere la natura del disturbo, l’obiettivo è quello di far percepire alle persone con sviluppo tipico quello che provano e percepiscono le persone con ASD in modo tale da poter creare una maggior sensibilità verso gli individui con autismo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Raffaele Ettrapini

Laureato in Psicologia, Neuroscienze, all’ Università degli Studi di TRENTO. Iscritto all’Albo degli Psicologi di Trento. Specializzando presso la Scuola di Psicoterapia Cognitiva di Verona. Iscritto a ISAAC ITALY. Si è specializzato nell’ ambito dei disturbi dello Spettro autistico attraverso la partecipazione a Master, Corsi di formazione e di perfezionamento. Ha svolto attività di ricerca e collabora con il Dipartimento di Scienze della Cognizione e della Formazione, Laboratorio di Osservazione Diagnosi e Formazione (ODFLab), dell’Università degli Studi di Trento.