Segni precoci dell’autismo: utilizzo dell’Eye Tracking

0
523

I bambini con Autismo non solo guardano meno i volti rispetto agli altri bambini, ma tendono a non concentrarsi su aspetti salienti del viso stesso quando le persone parlano, come spiegato da un nuovo studio.
I risultati della ricerca condotta da
gli studiosi della Yale University School of Medicine, apparsi nell‘ uscita di Febbraio della rivista Biological Psychiatry, mostrano come esista una sottile differenza nell’attenzione verso il viso in bambini di sei mesi d’età.
La ricerca riguarda bambini appartenenti gruppi differenti e tutti sono stati sottoposti a compiti d’esplorazione visiva con l’utilizzo dell’eye tracking.
Bambini che mostreranno poi il fenotipo autistico potrebbero avere contemporaneamente difficoltà a focalizzare importanti informazioni sociali a 6 mesi d’età”, afferma l’autore dello studio Frederick Shic. “Ciò ostacolerebbe il precoce sviluppo delle capacità sociali e comunicative”.
Se bambini con alto rischio di sviluppare l’autismo vengono identificati ad un’età molto precoce, potrebbe essere possibile agire per implementare il loro sviluppo sociale”, commenta Alycia Halladay, direttore del dipartimento di Scienze Ambientali e Cliniche.
Dr. Shic è parte del Autism Speaks Baby Sibilings Research Consuntorium (BSRC)
. Il BSRC raggruppa team di ricerca con lo scopo di individuare i predittori precoci dell’autismo.
Nel loro nuovo studio è stato utilizzato l’eye tracking per mappare i movimenti oculari di 99 bambini. Alcuni bambini erano categorizzati come “ad alto rischio”. Altri bambini invece appartenevano a famiglie senza storie d’autismo.
Nell’esperimento i bambini guardavano 3 video: nel primo guardavano facce immobili, nel secondo facce espressive mentre nel terzo dovevano guardare facce di persone impegnate a parlare. Due anni e mezzo dopo
alcuni bambini ricevevano una diagnosi d’autismo.
I bambini che avrebbero poi ricevuto la diagnosi di ASD, fissavano di meno rispetto agli altri le facce presentate. Questo gruppo di bambini guardava anche molto meno in relazione agli altri gli occhi e la bocca delle facce delle persone che parlavano.
É importante
sottolineare che i visi delle persone offrono importanti informazioni sociali.
La diagnosi viene effettuata solitamente non prima dei due anni di vita.
Questo studio aggiunge ulteriori importanti informazioni relative al già corposo ammontare di studi relativi ai precoci deficit attenzionali nell’autismo.

figures_courtesy_shic

 

Babies who later developed autism looked less at scenes containing faces of people speaking than did other infants (left). When they did look at speaking faces, these babies tended to look away from important inner features such as the mouth and eyes (right). asd = later diagnosed with autism. hr-atyp = high-risk baby sibling with atypical development (some signs of autism). hr-typ = high-risk baby sibling with typical development. lr-typ = low risk baby with typical development. Figures from Shic et al 2014.

Riferimento in lingua inglese:

http://www.autismspeaks.org/science/science-news/autisms-subtle-early-signs-more-findings-infant-eye-tracking?utm_source=email&utm_medium=text-link&utm_campaign=sciencedigest

 

 

Commenta

commenti