Ames, Iowa- Una squadra composta da giovanissimi, durante il campionato della Lego Legue, ha creato un’ applicazione per aiutare quei bambini che rientrano nel disturbo dello spettro autistico. La competizione, che aveva come tema “World Class: Learning Unleashed” era composta da 72 squadre di bambini e ragazzi tra i 9 e i 14 anni. L’ispirazione di questi ragazzi è venuta proprio dai compagni di scuola e da un loro stesso compagno di squadra che rientra nello spettro: il West Harrison Brick Master ha deciso di creare e presentare alla competizione un programma con lo scopo di poter aiutare questi ragazzi a ritrovare la calma.

Il team ha progettato l’applicazione con l’aiuto di Cale Bryceson, un ex-alunno della University of Iowa e West Harrison. La squadra si è presentata con una applicazione che comprendeva attività di respirazione, giochi e un pulsante per la rabbia di colore nero, che diventa blu quanto più l’utente preme su esso.

First Lego League Brooklyn Qualifier Events 2012 by Stella Dacuma Schour-320

Kasey Lewis , uno dei West Harrison Brick Masters , ha detto : “l’applicazione può essere un aiuto per le persone nello spettro che si sentono frustrate molto facilmente”.Un altro membro del team, la quattordicenne Leah Millikan, ha affermato che l’applicazione è pensata anche per aiutare questi ragazzi a migliorare il loro apprendimento perché è molto difficile imparare quando si è irritati.

Anche i più piccoli ormai stanno prendendo consapevolezza di questo disturbo che è sempre più comune in situazioni scolastiche ed è meraviglioso che anche loro, come gli adulti, cerchino di aiutare i loro compagni utilizzando inventiva e fantasia.

Notizia e video:

http://www.autismdailynewscast.com/lego-league-teens-create-app-children-autism-wvideo/21979/adn/

Lascia un commento