Presentazione:

La presa in carico del soggetto affetto da Autismo, richiede un intervento complesso, che deve essere realizzato con l’obiettivo di operare mettendo in sinergia la rete dei servizi, il cui nucleo iniziale e fondamentale è rappresentato da una politica socio-assistenziale condivisa da figure professionali, enti, istituzioni e associazioni.

Il Seminario ha lo scopo  di presentare una panoramica degli aspetti clinici dello spettro autistico con suggerimenti di buone prassi da attuare con pazienti affetti da autismo,  l’uso dei farmaci con protocolli medico e legali. Sarà dato spazio alla discussione e ad eventuali temi da approfondire in seno al seminario o con altra programmazione.

​Partecipazione gratuita (l’Aula contiene 72 persone)​

Il Seminario:
Aspetti clinici, farmacologici e sociali un approccio integrato,
che si svolgerà il giorno martedì 26 maggio 
a Padova dalle ore 8.15 alle ore 13.00 

Sede: AULA C Piano Rialzato, Polo A. Vallisneri Via Ugo Bassi, 58/B Padova
Evento realizzato dagliStudenti I Anno Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e Ostetriche
coadiuvati dai Prof  Prof. R.Zanotti e 
Dott.ssa S.Galtarossa  all’Università degli studi di Padova  Dipartimento di Medicina Molecolare con la collaborazione di Angsa Veneto onlus11257195_10206304339228768_8470086719958411228_n

Programma lavori:

08.30 – 09.00 – Registrazione partecipanti
09.00 – 10.30 – Dott. L. Zoccante – Dirigente medico Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona
10.30 – 10.45 – Discussione interattiva
10.45 – 11.00 – Pausa caffè
11.00 – 11.45 – Dott.ssa D.M. Cerati – Medico specialista in farmacologia applicata Comitato Scientifico ANGSA
11.45 – 12.15 – Sonia Zen – Presidente Angsa Veneto
12.15 – 13.00 – Conclusioni ed approfondimenti

* Meeting formativo gratuito (fino ad esaurimento posti).
* Per prenotare la partecipazione inviare una mail con: NOME, COGNOME, RUOLO E RECAPITO a:

– Dott. M. Sanginesi (michele.sanginesi@studenti.unipd.it)

– Dott. A. Ravagnan (alessandro.ravagnan@studenti.unipd.it)

Lascia un commento